Da stasera la prima puntata di 1993, la fiction dedicata agli anni di Tangentopoli che, come ci ha raccontato il prequel 1992, è stato anche un anno cruciale per la società italiana: si scopava a raffica.

In anteprima la trama della prima puntata:

Leonardo Notte, il pubblicitario molto vicino a Berlusconi interrompe una scopata per guardare le immagini di Bettino Craxi che esce dal Raphael e molto colpito dall’episodio esce di casa in piena notte e si scopa una addetta della nettezza urbana che stava svuotando i cassonetti.

La showgirl Veronica Castello, che in 1992 era riuscita a scoparsi esattamente 1992 persone inizia questa puntata che scopa con qualcuno ma ben presto lo spettatore si accorge che questa non è la solita scopata di Veronica Castello, Infatti è una scopata confusa, frammentaria, sovrapposta, inclinata, probabilmente anche sardonica, certamente fustellata. Una scopata talentuosa che non mancherà di essere notata dai critici.

Anche il leghista Bosco che in 1992 aveva capito fin dall’inizio che in questo nuovo movimento chiamato Lega l’unica cosa certa è che si sarebbe scopato come se non ci fosse un 1993, comincia la puntata sorpreso che dopo tutte le scopate comunque è arrivato il 1993, ma lui non è più lo stesso: una crisi lo attanaglia. Il problema infatti è che a scopare scopa, ma scopa gente di Roma mentre lui vorrebbe scopare tizie del nord perciò chiede il trasferimento a Formentini, che invece lo manda in trasmissione da Gad Lerner dove incontrerà la sorella di Veronica che tosto scoperà durante i titoli di coda.

E’ tutto, arrivederci alla prossima scopa…cioè alla prossima puntata.